"Le mie idee, uno schermo e una tastiera sono per me come i capelli di Sansone. Privatemene e diventerò indifeso".

Se i fatti di Colonia sono la prova che questa è un'invasione bell'e buona.

, by Lorenzo Zuppini

Colonia non è stato l'unico scenario di violenze sessuali ai danni di donne da parte di migranti clandestini. 
Con questo vogliamo generalizzare accusando tutti i migranti di essere dei delinquenti? Nossignore. 
Sarebbe utile, nonostante lo sforzo di non fare di tutta l'erba un fascio, bloccare l'arrivo di queste persone che si presentano senza documenti, di cui quindi non sappiamo alcunché? Sissignore. Dovrebbe l'Unione Europea creare un piano di respingimento di massa (e di accoglienza di massa, nel caso di profughi certificati) così da evitare che ogni paese se la sbrighi da solo tirando su strani muri recintati? Sissignore, difatti, abbandonando a sé stessi gli stati, l'Ue ha creato una confusione infernale interna al continente tra paesi che li vogliono accogliere e quelli dall'opinione contraria. 
Esiste un problema di sicurezza interna ad ogni paese che accoglie cento o un milione di migranti? Sissignore, per il semplice motivo che non conoscendo i dati anagrafici di questi individui, essi sono come dei fantasmi: potrebbero sparire nel niente o commettere qualsiasi reato e le autorità non saprebbero chi cercare e dove cercare.
C'è un nesso tra le violenze di Colonia ai danni di donne da parte di migranti per lo più islamici e la religione islamica? Sissignore, sarebbe infatti da irresponsabili ritagliare eventi come questo fingendo che siano un casi sporadici dovuti alla troppa astinenza dal sesso. E' evidente che la quasi totalità dei migranti che arrivano in Europa siano musulmani. E' altrettanto palese che la loro religione, che combacia con la loro cultura e con i loro valori, disprezzi la donna ritenendola inferiore all'uomo. E' semplicemente accaduto che questi energumeni si sono sentiti in diritto di spadroneggiare in terra straniera riservando alle donne del posto il solito trattamento che riservano alle loro in casa propria. 
E ricordiamoci che i fatti narrati sono avvenuti in Germania, un paese molto più attrezzato del nostro che ha deciso con serietà di accogliere almeno un milione di migranti siriani ogni anno. 
Questa è la prova che l'evento epocale e inevitabile di cui parlano i progressisti è semplicemente un'invasione portata avanti da quella parte di mondo che prega col culo all'insù e favorita da quella parte vile di società occidentale che odia sé stessa e preferisce raccontarsi favolette anziché affrontare la dura realtà.
A meno che delle violenze di Colonia non si voglia incolpare il capitalismo attuale o lo schiavismo passato.

0 commenti:

Posta un commento